This forum uses cookies
This forum makes use of cookies to store your login information if you are registered, and your last visit if you are not. Cookies are small text documents stored on your computer; the cookies set by this forum can only be used on this website and pose no security risk. Cookies on this forum also track the specific topics you have read and when you last read them. Please confirm whether you accept or reject these cookies being set.

A cookie will be stored in your browser regardless of choice to prevent you being asked this question again. You will be able to change your cookie settings at any time using the link in the footer.


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Outlander: le spine di ricarica
Mitsubishi Outlander PHEV
#1
Comincio con queste piccole note, in attesa che mi "inondino" Fear2 di informazioni come promesso.

Diamo un'occhiata a questa paginetta Mitsu:
https://drive.google.com/open?id=0B0y0LOH6Cy5cT1pSX2FnRHAzWU0&authuser=0
Poi avevo raccolto in questo documento un paio di articoli sulla ricarica auto elettriche (vedi link alle fonti originali) che forse può far comodo:
https://drive.google.com/open?id=0B0y0LOH6Cy5cSXlJVjNYYjl0eFk&authuser=0

Devo dire che all'inizio era tutto "capissnint" Shock per me: un sacco di "robe" sulle normative per spine e ricariche, e venditori Mitsu che ne sapevano ancor meno.
Aggiungiamo un tentativo di capire su Modena che cosa offriva il gestore colonnine (Hera) su cui è meglio stendere pietoso velo.

Poi finalmente dopo lunghe discussioni con il conce (quello buono), mi sembra di avere capito, e qui di seguito lo dico alla "mia" maniera, perchè anche la paginetta Mitsu non è proprio a "prova di scimmia" (come dicono gli ammaragani: "monkey proof")

Il Mitsu si può ricaricare da prese elettriche in 3 modi:

1) Ricarica da presa domestica
Si usa il cavo in dotazione all'auto
Dal lato auto va connesso alla presa di sinistra (vedi paginetta, in basso a destra) all'interno del vano
Dall'altro lato va connessa ad una presa di casa che deve sopportare i 16A (come misura precauzionale), ed avere il minor numero possibile di giunzioni (ma se non siete l'elettricista che ha fatto l'impianto, è ben difficile saperlo)
Fisicamente da questo lato la spina del cavo ha le dimensioni e fattezze della cosidetta "spina Schuko", comunemente detta "tedesca", cioè quella tonda con 2 piolini, tipo ferro da stiro, aspirapolvere, ecc. - Nella pagina Mitsu al punto 4, la seconda da sinistra.
Il valore massimo di corrente assorbita in fase di carica è di 10A, con tempo di ricarica di 5 ore
NON ci sono possibilità di impostare diversi valori di corrente massima (come invece ha l'Ampera/Volt, se ho capito bene)

2) Ricarica da colonnine "lente"
Per quelle colonnine che hanno corrente massima di 16A, come ad esempio dovrebbero essere quelle di Modena, e giudicate pure come "obsolete"
Ci vuole il cavo optional (in Italia le colonnine di questo tipo non hanno il loro cavo) che costa quello sproposito di circa 500€ ( e se poi qualcuno se lo ruba dalla colonnina mentre ricarico il Mitsu ?)
La presa dal lato auto è il tipo Mennekes
E dal lato colonnina la spina del cavo che tipo è ? Boh ???? nessuno lo dice, il conce non lo sa, abbiamo chiesto in Mitsu, e attendiamo risposta
Le colonnine di Modena le ho guardate, e sembrano essere del tipo "industriale" (cioè tonda con i fori per 3 piolini) come il punto 4 della paginetta Mitsu: da verificare se le dimensioni sono le stesse

3) Ricarica da colonnine veloci
Il cavo è attaccato alla colonnina (come gli erogatori della benzina)
Il tipo è Chademo
Il problema è trovarne ......... (nelle 2 città che frequento io Modena è già fuori perchè non ne ha, e Bologna mi sa sa che è uguale [devo ancora investigare])
-------------------
per finire alcune note sulla gestione delle colonnine di ricarica

Per prima cosa è veramente assurdo avere a che fare in ogni città con un gestore, una tessera, un sistema burocratico e tecnico sempre diverso
Il Mitsu, come tutte le plug-in può muoversi in tutta italia (isole comprese Ohyeah )
Una vera giungla, come spesso accade nel nostro patrio territorio Ranting Ranting2

E se poi la gestione è dappertutto una schifezza come a Modena, addio elettriche e plug-in (a parte i pochi che se la ricaricano a casa)
A Modena il gestore è Hera
L'abbonamento si fa solo su internet
Per i privati è disponibile solo una tariffa mensile fissa da 25€, per qualsiasi utilizzo (per me improponibile perchè vado in città 1 volta al mese ................... Censored2 )
Solo partite IVA possono fare tessere a consumo
NON esiste numero di telefono per contattare questa "sezione"
C'è solo un indirizzo e-mail: la prima volta mi hanno risposto dopo una settimana (ma senza dare vere risposte), la seconda volta sono già passate 2 settimane senza risposta Nono
Se si contatta il numero verde generico di Hera, gli operatori cascano dalle nuvole, e riescono solo a leggerti quello che avevi già letto tu sul sito scalata
Devo ancora riuscire a farmi dire che tipo di presa c'è sulle colonnine

Siamo messi male ....................... RantingRanting2
Ciccio l'Ing Drive1
Potere ai pensionati, solo quelli con la MT-09
[-] The following 1 user Likes Ciccio l'Ing's post:
  • GianniGatti
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#2
Allora, nonostante tutto hai un po' di confusione.

Puoi caricare in 3 modi:

Domestico - con cavo incluso nel veicolo max 10 A da schuko, meglio se diretta al contatore con differenziale magnetotermico dedicato.

Da colonnina - Il caricatore a bordo del veicolo assorbe max 16 A, le colonnine AC ne danno almeno fino a 32 (non so quelle di Hera ma mi sembra strano si fermino a 16). Il cavo opzionale che mitsubishi vende a 500 euro, lo trovi in giro a quasi la metà, ma non è come dici tu lato veicolo mennekes e lato colonnina boh???, ma dal lato auto è sempre uguale cioè tipo 1 yazaki e lato colonnina tipo 2 mennekes.

Da colonnina rapida - Nella tua zona non esistono queste colonnine chademo, vicino milano hai villoresi e dorno (se funzionano), all'estero sarai molto più fortunato. In italia ci dovrebbero essere solo 8 Chademo

Quindi ti consiglio di non comprare il cavo mitsubishi, ma prendere un aftermarket. Ti consiglio vivamente quello tipo 1 veicolo tipo 2 colonnina, come quello descritto prima, e come quello che ti venderebbe mitshubishi. Se le colonnine della tua zona hanno solo il tipo 3, puoi acquistare anche il cavo tipo 1 veicolo e tipo 3 colonnina.

Acquisti i due cavi al prezzo del solo cavo mitsubishi

Ho guardato il sito hera, e le colonnine hanno sia la tipo 2 che la tipo 3A.

Compra solo il cavo tipo 1 veicolo e tipo 2 colonnina che sei tranquillo.

Eventualmente comprati anche un adattatore 220 da presa industriale 16 A a schucko, in modo che se vai in giro e in emergenza ti fanno caricare in punti strani, sei più o meno a posto anche con il tuo caricatore domestico per caricare ovunque non ci sia una colonnina.

Se proprio proprio vuoi stare tranquillo puoi, con una piccola spesa in qualche negozio di materiale elettrico, compri una spina 400 V 16 A, 50 cm di cavo FG7 3 x 2,5 mm, e una spina femmina schucko; così ti fai un adattatore per utilizzare il domestico anche se trovi solo prese indstriali 400V (mi raccomando il cavo, nella presa industriale, collega solo un polo alle fasi)
Grazie RX400h Gpl, sei stata impeccabile.
Ora un nuovo capitolo :
Mitsubishi Outlander PHEV Instile Diamond Premium Pack
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#3
Rifaccio il punto pure io (questo è il mio pane, anche se non sono il più titolato) anche se le mie sono info generiche, non specifiche per Outlander (da dove sono ora non riesco ad accedere ai link drive, presumo tu riporti comunque l'U&M ufficiale):
(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: 1) Ricarica da presa domestica
Si usa il cavo in dotazione all'auto
...............
Il valore massimo di corrente assorbita in fase di carica è di 10A, con tempo di ricarica di 5 ore
NON ci sono possibilità di impostare diversi valori di corrente massima (come invece ha l'Ampera/Volt, se ho capito bene)
No, la Shuko consente massimo 10A continui (13 per qualche secondo).
Sono state studiate per utilizzatori dove i 13A non sono continui (come invece avviene per le auto) e quindi meglio non salire oltre i 10A.
Sopra è proprio pericoloso, se la presa è fatta a norma si brucia solo lei, se è cinese si brucia solo il palazzo.
In ogni caso io non rischierei, non è bello, sulla corrente e sugli incendi non si scherza.

Ovviamente anche 'solo' 10A è sconsigliato usare giunti, ciabatte e prese standard (le classiche shuko femmine con i pin per la tripolare magari con doppi occhielli, meglio una shuko pura).

L'Ampera non permette la regolazione della carica, lo fa solo Tesla Model S e Tazzari (ehm...), ma conviene spendere qualcosa di meno (???) e prendere un cavo che ti permette questa regolazione (poi spiego meglio) come infatti ha fatto ad esempio Thombstock con Ampera.
Però -mi spiace dirtelo- hai speso 44.000 euro di auto, spendi altri 1000 di cavo + wallbox (presa dedicata a muro) per avere un impianto serissimo ed a norma.
Come detto sopra io sulla sicurezza non risparmierei.
Come sempre l'argomento è vastissimo, poi magari spiego meglio.

Comunque il marketing (non solo Mitsubishi) sbaglia a non spiegare che ci vuole un cavo (serio) e minimo adattamento di box ufficiale (esattamente come quando prendi un forno ti chiedono certi allacci e nessuno si scandalizza).

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: 2) Ricarica da colonnine "lente"
Per quelle colonnine che hanno corrente massima di 16A, come ad esempio dovrebbero essere quelle di Modena, e giudicate pure come "obsolete"
No, quasi tutte arrivano a 44 Ampere (alias 22kW, se ho calcolto giusto, sul sito eneldrive è indicato ogni colonnina quando eroga, da verificare se valori corretti, ad occhio sembrano di si) ma in alternata solo pochissime macchine (Zoe, ModelS, Smart ED) riescono ad arrivare a tanto, la maggior parte (inclusa la tua) arrivano a 3.7 Kw cioè 10 ampere.

Le colonnine ENELDRIVE (e consociate HERA o IREN) hanno comunque due prese (non usabili contemporaneamente) TIPO2 (che chiamiamo in maniera confidenziale ma errata col nome del produttore, cioè Mennekes) e TIPO3A (che chiamiamo sempre col nome del produttore, fra l'altro di Bergamo, Scame).
C'e' stata (e c'e' tutt'ora) la guerra delle prese, perchè ogni produttore ritiene che la sua sua migliore.
L'Europa però ha scelto alla fine che il connettore UFFICIALE è il Mennekes ed alcuni considerano l'altro OBSOLETO (anche se non è morto affatto) da qua magari la definizione di OBSOLETO che ti hanno dato su quelle colonnine.
Comunque stiamo parlando di sesso degli angeli, nessuno può avere la risposta definitiva, oggi.

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: Ci vuole il cavo optional (in Italia le colonnine di questo tipo non hanno il loro cavo) che costa quello sproposito di circa 500€ ( e se poi qualcuno se lo ruba dalla colonnina mentre ricarico il Mitsu ?)
Secondo me Mitsu doveva dartelo di serie (ma non lo fa nessun costruttore) ma visto che non c'e' a questo punto datti ai non originali: costano meno e vanno meglio.
Ad esempio quelli di E-Station che sono bravissimi (chiedi a George, Thombstrok e tutti gli altri) che costano da 300 euro e ti offrono anche infinite possibilità aggiuntive (tipo variare anche in corsa l'amperaggio).

Come detto purtroppo quella è una spesa da mettere in conto, secondo me, con le auto elettriche.

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: La presa dal lato auto è il tipo Mennekes
E dal lato colonnina la spina del cavo che tipo è ? Boh ???? nessuno lo dice,
In verità lo dicono tutti, incluso il sito ENEL drive che è il primo posto dove andare a vedere.

Come già detto hanno la TIPO2 (Mennekes) e la TIPO3A (Scame).
Tu hai dunque bisogno di un cavo da un lato Mennekes (maschio, nell'auto hai la femmina) e l'altro come vuoi o SCAME o MENNEKES (io ti consiglio la mennekes).
Ancora una volta E-Station ti è amico, dal sito c'e' un configuratore a partire dal mezzo che ti offre tutte le possibilità di cavi, costi e difetti.
Una telefonata al numero verde e conoscerai Mirko Colaluca e tutto questo post ti sarà inutile (se non vuoi leggerlo).
Occhio che questi sono quasi imbarazzanti per quanto disponibili e competenti, in vita non ho mai conosciuto tecnici migliori (per competenza e disponibilità): io sono perennemente in debito per quanto mi hanno aiutato (e per il servizio che offrono non sono affatto cari: basta dirti che gratis ti danno un cavo di prova e lo paghi solo se ti piace, e quanto dico GRATIS intendo GRATIS, pagano loro entrambe le spedizioni!).

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: il conce non lo sa, abbiamo chiesto in Mitsu, e attendiamo risposta
Scarsi Mitsubishi ma era comunque da chiedere al gestore (Hera, Enel, Iren): è comunque comprensibile che Mitsubishi non conosca tutte le colonnine di tutti i gestori presenti in Italia (anche se forse il primo e più importante poteva anche conoscerlo...).

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: Le colonnine di Modena le ho guardate, e sembrano essere del tipo "industriale" (cioè tonda con i fori per 3 piolini) come il punto 4 della paginetta Mitsu: da verificare se le dimensioni sono le stesse
No, sono 3A: c'e' un pin in più che serve proprio a gestire la presenza del mezzo.
Non sono prese compatibili (la 3A e la industriale blu).


(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: 3) Ricarica da colonnine veloci
Il cavo è attaccato alla colonnina (come gli erogatori della benzina)
Il tipo è Chademo
Il CHADEMO esiste solo in effetti con cavo della colonnina, per motivi di sicurezza (ed è solo un bene, pensa solo al fatto che non dovrai estrarre il tuo dal bagagliaio e rifarlo su a fine uso).
Inoltre si parla di corrente continua, è per forza di cose spesso e pesante (flessibile, ma non puoi farlo su 'a corda).


(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: Il problema è trovarne ......... (nelle 2 città che frequento io Modena è già fuori perchè non ne ha, e Bologna mi sa sa che è uguale [devo ancora investigare])
Stanno arrivando.
Per ora garantiti ci sono su Autogrill Villoresi direzione Como (A8), Autogrill Dorno (entrambe le direzioni, presso le aree TESLA SUPERCHARGER in A7), Garbagnate Milanese benzinaio "Eko Point".
Inoltre molti concessionari Nissan e Peugeot e spero presto i Mitsubishi.
Certo per le altre case dovresti avere la faccia di chiedere se te le fanno provare.

A proposito, la Mitsubishi ha a listino anche l'iMiev che ha chademo, per questo dovrebbero darsi una mossa!

Se vuoi una cartina incompleta: http://goo.gl/maps/sC1Ia

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: per finire alcune note sulla gestione delle colonnine di ricarica

Per prima cosa è veramente assurdo avere a che fare in ogni città con un gestore, una tessera, un sistema burocratico e tecnico sempre diverso
Pensa che c'e' chi ci ha fatto un blog.
Si chiama PROBLEMI DI RICARICA (dove fra l'altro trovi anche tutte le news su chademo e tutto il resto), non ti metto il link perchè il blogger è proprio stronzo e non merita il link diretto!

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: Il Mitsu, come tutte le plug-in può muoversi in tutta italia (isole comprese Ohyeah )
Una vera giungla, come spesso accade nel nostro patrio territorio Ranting Ranting2
Il 5 di dicembre è stato approvato il PNIR che prevederebbe il ROAMING fra gestori.
Comunque una persona in Italia lo sta facendo ed a breve (vuol dire entro l'anno) farà il roaming al contrario: ovvero farà usare LE SUE COLONNINE con le tessere di qualsiasi provider (anche non solo di energia, va bene anche qualsiasi tessera RFID o banda magnetica o persino a consumo) previa però iscrizione a norma di legge (deve sapere chi si carica, per motivi lunghi qua da spiegare).
Notevole perchè è la seconda rete italiana, sta realizzando il corridoio 5 e la via Emilia tutta elettrificata e presto anche in DC (primo provider privato in Europa entro fine 2015).

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: E se poi la gestione è dappertutto una schifezza come a Modena, addio elettriche e plug-in (a parte i pochi che se la ricaricano a casa)
A Modena il gestore è Hera
L'abbonamento si fa solo su internet
Tu lo sai che siete la regione migliore d'Italia?
Ogni città ha più colonnine, in media ogni 30 km.
Io ho fatto con Tazzari da Imola a Milano proprio per la vostra regione.
In qualsiasi altra regione d'Italia non è possibile farlo.
Ci sono poi regioni che non hanno neanche una colonnina.
E non si tratta di regioni sfigate parlo del Veneto o del Piemonte.
La Liguria ha ben 16 colonnine, tutte a Genova.
La Sardegna o la Sicilia 1 sola a testa.

Voi siete messi bene, MOLTO BENE, ti prego, guarda tu stesso:

https://www.eneldrive.it/
(HERA è controllata al 100% da ENEL e quindi è uguale ad eneldrive, se comunque non ti fidi: http://mobility.gruppohera.it/ )

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: Per i privati è disponibile solo una tariffa mensile fissa da 25€, per qualsiasi utilizzo (per me improponibile perchè vado in città 1 volta al mese ................... Censored2 )
Solo partite IVA possono fare tessere a consumo
No.
L'ho fatta io che non ho partite IVA (e persino senza libretto auto elettrica)
Se non ci riesci usiamo in metodo italiano e ti passo il mio commerciale.

Comunque ci sono altre restrizioni ridicole, tipo essere italiano (codice fiscale e conto corrente italiano richiesto): ho amici svizzeri ai quali devo io prestare la mia tessera.... altro che incentivare il turismo!

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: Se si contatta il numero verde generico di Hera, gli operatori cascano dalle nuvole, e riescono solo a leggerti quello che avevi già letto tu sul sito scalata
Devo ancora riuscire a farmi dire che tipo di presa c'è sulle colonnine
Usa il numero verde ENELDRIVE, anche se tu giustamente non potevi saperlo prima.

Comunque prima chiedi a noi, sappiamo di più e meglio.

PS: avrei da dirti anche della prima colonnina fast chademo di ENELDRIVE (o Hera) a Pomezia, ma forse ti ho già dato troppa carne da fare al fuoco, prossimo volta...

(10-12-2014, 11:25 )Ciccio lIng Ha scritto: ( e se poi qualcuno se lo ruba dalla colonnina mentre ricarico il Mitsu ?)
Il cavo è bloccato da entrambi i lati: sia colonnina che mezzo (ci vuole comando di interruzione per sbloccarlo lato mezzo e/o autenticazione lato colonnina, purtroppo questo è uno dei motivi (più spesso scusa) per cui nessuno ti fa caricare senza identificazione (pre-iscrizione): per poterti bloccare il cavo.

Altra cosa che mi è venuta in mente: tu sei di Bologna-Bologna?
Vai ad IKEA BOLOGNA, lì c'e' l'Ikea che si è venduta ad ENEL (se vuoi poi polemizzo meglio).
Chiedi all'assistenza clienti di prestarti la tessere ENEL (però devi essere con Ikea Family Card rossa o arancione) e vai a scuriosare le colonnine.
Ancora non hai il cavo per effettivamente provarle (ma se vuoi con 15 euro ti faccio un adattatore scame/shuko femmina e con 100 euro uno con mennekes/scame, ma usali a tuo rischio e pericolo, sono illegali e potenzialmente pericolosi) ma almeno puoi scuriosare un po'...

Come al solito se non ti è chiaro qualcosa, chiedi.
____________________________________________________
Tutte la doc tecnica che volete: http://www.selidori.com/tech/
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#4
Se posso permettermi, un paio di link:

CAVO:
http://www.e-station-store.it/cavi-di-ri...odelli=186

CAVO PIU' SERIO (che ti consiglio):
http://www.e-station-store.it/ricarica-p...odelli=186

SPIEGAZIONE BREVE modi di ricarica:
http://www.e-station.it/guida-alla-ricarica.html

GUIDA FATTA MOLTO BENE:
http://www.e-station-store.it/media/guid...tation.pdf

Volantini (sempre by e-station) con un pizzico anche di mio contributo e di greenstart.it:
http://www.selidori.com/tech/scarica.php...-rvJT0.zip
(il BIGINO è un capolavoro!)
____________________________________________________
Tutte la doc tecnica che volete: http://www.selidori.com/tech/
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#5
Seli ti sei perso un piccolo particolare: l'outander dal lato auto non ha la mennekes, ha la yazaki tipo 1

Le colonnine da 22 kW erogano 32 Ampere
Grazie RX400h Gpl, sei stata impeccabile.
Ora un nuovo capitolo :
Mitsubishi Outlander PHEV Instile Diamond Premium Pack
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#6
(12-12-2014, 12:27 )Schillo Ha scritto: Seli ti sei perso un piccolo particolare: l'outander dal lato auto non ha la mennekes, ha la yazaki tipo 1

Le colonnine da 22 kW erogano 32 Ampere
Opsss... i calcoli corrente e potenze mi incasinano sempre.
Però a pensarci bene era logico e semplice: 32 ampere!
Il massimo per la monofase (correggetemi se sbaglio, le colonnine enel appunto sono tutte monofase).

Giusto anche per Yazaki, andavo a memoria ma era logico che essendo giapponese avesse Yazaki e non Mennekes (anche se l'Outlander PHEV è un best seller europeo più che giappo!).
____________________________________________________
Tutte la doc tecnica che volete: http://www.selidori.com/tech/
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#7
(12-12-2014, 09:46 )selidori Ha scritto: Però -mi spiace dirtelo- hai speso 44.000 euro di auto, spendi altri 1000 di cavo + wallbox (presa dedicata a muro) per avere un impianto serissimo ed a norma.
Però -mi spiace dirtelo- con i 1000 euro ci fai un'impianto GPL al top e dimezzi i costi del carburante spendendo al km come se andassi 100% della percorrenza a corrente Whistlin
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#8
(12-12-2014, 03:05 )Maxwell61 Ha scritto: Però -mi spiace dirtelo- con i 1000 euro ci fai un'impianto GPL al top e dimezzi i costi del carburante spendendo al km come se andassi 100% della percorrenza a corrente Whistlin
Mmmhh... nel MU&M del Mitsuphev è scritto a chiare lettere che l'alimentazione a GPLdanneggia il propulsore e pertanto è proibita... tralasciando la garanzia, mi sa che ottenere l'omologazione dell'impianto potrebbe essere difficile.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#9
(12-12-2014, 03:05 )Maxwell61 Ha scritto: Però -mi spiace dirtelo- con i 1000 euro ci fai un'impianto GPL al top e dimezzi i costi del carburante spendendo al km come se andassi 100% della percorrenza a corrente Whistlin
Ma ancora devo sentire questi ragionamenti? Shocking
Ma quanto volte è stato detto?
Ed io quando mai avrei detto che l'elettrico costa meno?
Basta -per favore- basta.
Anche il Tramp l'ha ribadito ieri: si sceglie l'elettrico per pionerismo, per passione, si sa che nella migliore delle ipotesi è già un bene se si raggiunge il punto di pareggio!
Ed io smonto tutti subito quando mi chiedono quanto si risparmia: NON SI RISPARMIA!
Lo si fa per altro!
Nessuno chiederà mai ad un possessore di una Abarth se consuma poco!
NON E' QUELLO IL MOTIVI DI QUESTI ACQUISTI!

Se no non ti prendo un mezzo da 44.000 euro, ma una dacia a metano magari usata, incidentata e che entra a fatica la retromarcia.
Allora si, risparmi.

Comunque almeno qua, almeno su questo forum, almeno in questo thread speravo proprio tanto di non sentire ancora questi ragionamento ottusi.

Anche e sopratutto dopo che ho scritto un post di 2329 parole, che -per carità- mi è piaciuto farlo, ma indubbiamente ci ho messo dell'impegno, del tempo, varie serie di revisioni, foto, ecc; ed il commento è "MA COL METANO RISPARMI?"
Complimenti, e noi saremmo gli utenti evoluti dalla mente aperta?
____________________________________________________
Tutte la doc tecnica che volete: http://www.selidori.com/tech/
[-] The following 3 users Like selidori's post:
  • Andrea, dfecia, MauroValle
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#10
in effetti parlare qui di gpl o metano è proprio fuori tema.

comunque non deve spendere 1.000 euro, ma solo 290 per il cavo.

Anche io ho pensato di mettere il gpl sull'aoutlander, ma visto che in elettrico ci girerei il 90% del tempo, quel 10% a benzina mi costa sempre meno del gpl e dell'impianto

Anche se la propulsione a gpl se danneggia il motore dell'outlander PHEV danneggia pure quello dell'outlander normale, visto che i motori sono identici, e l'outlander normale lo vendono già a gpl.
Grazie RX400h Gpl, sei stata impeccabile.
Ora un nuovo capitolo :
Mitsubishi Outlander PHEV Instile Diamond Premium Pack
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Mitsubishi Outlander PHEV -  Outlander: 18 mesi dopo Ciccio l'Ing 12 1.381 29-07-2016, 01:42
Ultimo messaggio: Schillo
  Outlander prime impressioni di guida Ciccio l'Ing 35 5.458 08-03-2016, 09:42
Ultimo messaggio: Ciccio l'Ing
  Prius Plugin -  Quale cavo per la ricarica in viaggio? bicela 38 7.942 08-02-2016, 11:16
Ultimo messaggio: George
  Prius Plugin -  Prima ricarica batterie angelo1971 1 585 06-06-2015, 08:49
Ultimo messaggio: Schillo
  Prius Plugin -  Dove comperare un cavo di ricarica? bicela 11 1.714 17-05-2015, 10:17
Ultimo messaggio: angelo1971
  Outlander: consumi Ciccio l'Ing 42 3.652 20-03-2015, 11:54
Ultimo messaggio: luka69
  Outlander: come funziona Ciccio l'Ing 2 567 27-02-2015, 06:34
Ultimo messaggio: icemanhonda
  Outlander: manuali in Italiano Ciccio l'Ing 20 2.423 21-02-2015, 11:33
Ultimo messaggio: Schillo
  Mitsu Outlander PHEV Boli 21 5.445 28-09-2014, 12:57
Ultimo messaggio: selidori
  Prius Plugin -  Usare la Plugin per alimentare utenze elettriche! E la ricarica wireless batterie bicela 15 1.054 11-09-2013, 11:15
Ultimo messaggio: bicela

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)